Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
PSI San Giustino

AST TERNI. NENCINI. IL GOVERNO AGISCA IN SEDE UE. BASTA CON LA CHIUSURA DELLE FABBRICHE

18 Giugno 2013 , Scritto da psi san giustino

“Le acciaierie di Terni costituiscono un’eccellenza della siderurgia italiana ed europea, senza contare che offrono occupazione a centinaia lavoratori. Oggi rischiano un drastico ridimensionamento che provocherebbe una enorme perdita di valore e, di conseguenza, si metterebbe a repentaglio il futuro di lavoratori che intravedono lo spettro della chiusura della fabbrica.
Lo ha detto Riccardo Nencini, segretario nazionale del Psi, nel giorno in cui l’Ast di Terni e i sindacati indicono uno sciopero generale, in seguito alla decisione della Commissione europea dell’Antitrust di obbligare la società proprietaria dell’azienda, la finlandese Outukumpo, di vendere parte delle proprie attività. La Outukumpo ritarda la vendita dell’Ast, rischiando così di impoverire la fabbrica di Terni e, dunque, il suo acquirente, potenziale concorrente nel mercato globale dell’acciaio.
Per Nencini, “questo scenario è da scongiurare”, piuttosto, “è urgente che la commissione europea renda nota la tempistica entro cui completare la vendita dell’ Ast da parte della Outokumpu, per evitare – aggiunge il senatore socialista - la svalutazione dell’azienda a tutto vantaggio della concorrenza straniera”. “Sulla vertenza Ast – sottolinea Nencini - il nostro Governo agisca con urgenza in sede Ue. Bisogna intervenire con risolutezza e autorevolezza, per evitare lo smembramento e il crollo del sito industriale. Non siamo disposti a veder chiudere un’altra fabbrica e altri lavoratori che finiscono per strada”. Il Psi è presente alla manifestazione di Terni, a sostegno dei lavoratori, con una delegazione del partito guidata dall’Assessore regionale socialista, Silvano Rometti.

Condividi post

Commenta il post