Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
PSI San Giustino

Le nostre idee per la nostra Italia

28 Dicembre 2012 , Scritto da sezione san giustino

il 5 gennaio prossimo chiameremo i cittadini di san Giustino nello di quanto deliberato dal consiglio nazionale del psi a pronunciarsi sulle idee per il futuro dell’Italia. Lo faremo attraverso una consultazione, dal titolo “Le tue idee per la tua Italia” che si svolgerà in piazza del municipio a San Giustino, come nelle maggiori piazze italiane.

Sottoporremo ai cittadini un tavolato di proposte, sulle quali chiederemo agli elettori riformisti, che hanno già un leader forte e una coalizione definita, di indicare le priorità e le esigenze nell’azione di governo del centrosinistra. Con un questionario sui temi più significativi del programma: economia e lavoro, laicità e diritti civili, riforme istituzionali, giovani e istruzione, giustizia, beni comuni.

Una scelta innovativa, che muove da una duplice necessità: rafforzare l’identità di un partito che, in centoventi anni di storia, ha sempre mostrato grande attenzione alle riforme e al progresso civile dell’Italia; stringere con gli italiani un patto nel nome della libertà e della equità. Non vogliamo parlamentari con un mandato in bianco, ma con impegni precisi da onorare. La democrazia è soprattutto responsabilità e i cittadini hanno il diritto di indicare l’agenda ai loro rappresentanti nelle istituzioni.

Archiviata la stagione degli uomini soli al comando e degli apprendisti stregoni, la politica mostra di essere in risalita, ma per riconquistare definitivamente un ruolo centrale e decisivo deve manifestarsi soprattutto nelle idee e nelle realizzazioni. È la sfida che attende i partiti, la cui funzione è tutt’altro che archiviata. Solo il ritorno ad una politica forte, autorevole e responsabile può arginare l’antipolitica ed il populismo, che si alimentano laddove i partiti non mostrano capacità di risolvere i problemi reali dei cittadini.

Coordinamento psi San Giustino

Condividi post

Commenta il post