Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
PSI San Giustino

direttivo regionale. potenza annuncia una svolta

3 Febbraio 2012 , Scritto da sezione san giustino

Giovedi 26/01 si è svolto presso la Federazione di Perugia il Direttivo Regionale del PSI Umbro. Insieme al Segretario Regionale Potenza, fra gli altri erano presenti Cesare Carini Segretario Provinciale di Perugia, Andrea Di Fino Segretario della Provincia di Terni, il capogruppo in Consiglio Regionale Massimo Buconi, il Vice Sindaco di Perugia Nilo Arcudi ed il Vice Presidente della Provincia di Terni, Vittorio Piancenti D’Ubaldi.
Potenza detta la linea del partito nella relazione”fiume” ricca di spunti, riflessioni e proposte con cui apre il direttivo regionale. Partendo da un’attenta analisi socio-economica nazionale, il Segretario porta l’attenzione sulla situazione locale dell’Umbria, sottolineando la sfida che attenderà le amministrazioni nei prossimi mesi: conciliare l’aumento della pressione fiscale imposta dalla manovra del Governo Monti con i tagli che subiranno gli enti locali su settori come la sanità, l’assistenza ed i servizi; tutto questo senza far ricadere il peso delle scelte sulle spalle delle fasce più deboli.
Le Regioni si troveranno a dover operare in un quadro istituzionale complicato, dove manca ogni riferimento chiaro; ad esempio la strada che si è scelta per riformare le Provincie è sbagliata: esse vengono svuotate delle loro funzioni, lasciandone il “peso” delle strutture. Serve una proposta diversa, una vera riforma costituzionale che, partendo da un riassetto del livello istituzionale nazionale, consenta alle Regioni di decidere autonomamente come meglio ridisegnare i poteri fra gli enti locali.

Di fronte a tale scenario, la politica non può rimanere passiva, soprattutto il PSI Umbro dovrà accentuare la sua iniziativa politica con maggiore forza. Potenza annuncia una svolta nell’azione del Partito, che non potrà esclusivamente dipendere dall’attività degli amministratori ma che, anzi, dovrà svolgere nel territorio una capillare presenza attraverso iniziative che caratterizzeranno il partito e le sue proposte rispetto alle altre forze politiche. Su questo terreno avanza alcune proposte per salvaguardare livelli di sicurezza sociale adeguati, migliorare “la macchina pubblica” eliminando burocrazia e sacche di inefficienza; condivide ed approva la proposta della Segreteria Provinciale di Perugia di studiare interventi per evitare l’applicazione dell’IMU al massimo nei Comuni, preannunciando che a breve sarà convocata un’assemblea degli amministratori per valutare azioni comuni. Parla di sinergia del centro-Italia, Potenza, quando evidenzia la necessità  di “allearsi” con eccellenze di altre Regioni per favorire l’internazionalizzazione delle imprese, l’efficienza nei servizi pubblici locali e nelle prestazioni socio-sanitarie.
Ma il segretario interviene con chiarezza anche sui rapporti con gli alleati del centrosinistra in Umbria, individuando nel comportamento evanescente del PD il male assoluto della maggioranza: su tale questione ha aperto un chiaro confronto con Bottini e gli alleati, ribadendo che l’obiettivo del PSI è rispettare il mandato elettorale conferitogli dai cittadini: riformare l’Umbria.
La relazione si è conclusa informando il Direttivo che è stato siglato un accordo di collaborazione con l’Associazione Berlinguer che permetterà di aprire un momento di confronto sul terreno delle proposte e dell’iniziativa; altresì, sono allo studio alcune proposte di riforma della Legge Bossi-Fini sull’immigrazione, sulla disabilità e lo Ius soli, attività che si innesteranno nel lavoro già avviato con le “10 idee  per l’Umbria” che sta proseguendo.
Si è poi aperto il dibattito, con diversi interventi che hanno “acceso” il confronto,  fino alla decisione di aggiornare la riunione alla prossima settimana per consentire a tutti di intervenire.

Condividi post

Commenta il post